ZES - Zone Economiche Speciali

25 maggio 2018

Il decreto-legge Mezzogiorno ha previsto l’istituzione delle Zone Economiche Speciali (ZES) collegando zone a vocazione industriale/logistica ad almeno un’area portuale di rilevanza nazionale ed internazionale in ognuna delle regioni del Mezzogiorno. L’obiettivo è quello di creare poli di sviluppo industriale nel Mezzogiorno e stimolare nuovi investimenti nei territori interessati attraverso regimi speciali di fiscalità e semplificazione da estendere eventualmente all’intero territorio in fase successiva.

Un apposito DPCM detta i criteri alle regioni interessate per presentare le proprie proposte di istituzione di ZES. I Benefici della ZES consistono nella estensione del credito d’imposta per investimenti fino a 50 milioni di euro e nella istituzione di regimi semplificati per gli investimenti, oltre che nella instaurazione di un sistema di governo integrato all’interno delle ZES.

A seguito delle richieste formalmente avanzate dalla Regione Campania e dalla Regione Calabria con la presentazione degli specifici Piani di Sviluppo Strategico per le aree che andranno a costituire le ZES, l’11 maggio 2018 sono stati firmati i primi due DPCM, che istituiscono una ZES nella Regione Campania e una ZES nella Regione Calabria.

Zes
Torna all'inizio del contenuto