“Terra dei fuochi”, sviluppo riciclo grazie a fondi ue

19 novembre 2018

Un “Piano d’azione per il contrasto dei roghi di rifiuti”, per combattere le discariche abusive, i roghi dolosi dolosi e le ecomafie e per garantire il diritto alla salute dei cittadini. E’ il protocollo d’intesa siglato oggi dal governo nella sede della Prefettura di Caserta, insieme al presidente della Regione Campania e ai prefetti di Caserta e Napoli.

Il protocollo non interesserà soltanto la Campania, ma tutte le zone del Paese costrette a fare i conti con queste problematiche. L’intento del governo è quello di presidiare il territorio mettendo in atto interventi per la tutela della salute della popolazione, dell’ambiente e dell’ecosistema.

Il ministro per il Sud Barbara Lezzi, presente all’incontro, ha sottolineato la necessità di un cambio radicale nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti, anche grazie all’utilizzo dei fondi europei: "L'idea di prevedere un sostegno agli investimenti che vanno nella direzione del riciclo completo vanno anche nella direzione di spendere bene e meglio i soldi che ci arriveranno – ha dichiarato il ministro a margine della firma del protocollo d’intesa - Nella prossima programmazione dei fondi strutturali europei, su due temi specifici, la ricerca e l'Europa verde, andranno circa l'80% dei fondi 2021/2027. Se il nostro Paese non sarà pronto, arriveremo come al solito alla scadenza, con il rischio di non poterli spendere".

Ministro per il Sud , Barbara Lezzi , Ministro , caserta
Torna all'inizio del contenuto