Aree Interne, il ministro Lezzi incontra i sindaci

25 settembre 2018

Fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori sul territorio con i sindaci impegnati con il Governo e le Regioni nella Strategia Nazionale per le aree interne. Con questo obiettivo il Ministro per il Sud Barbara Lezzi ha incontrato questa mattina, presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, circa 30 sindaci capofila di altrettante aree territoriali sparse su tutto il Paese, dalla Valle Maira in Piemonte all’Appennino Emiliano, dal Vallo di Diano al Basso Sangro e il Matese, fino all’Alta Marmilla in Sardegna e alle Madonie in Sicilia.

Per “aree interne” si intendono quei territori caratterizzati da una significativa distanza dai principali centri di offerta di servizi essenziali (salute, istruzione, mobilità collettiva); con una disponibilità elevata di importanti risorse ambientali (risorse idriche, sistemi agricoli, foreste, paesaggi naturali e umani) e culturali (beni archeologici, insediamenti storici, abbazie, piccoli musei, centri di mestiere); zone complesse, esito delle dinamiche dei sistemi naturali e dei processi di antropizzazione e spopolamento che le hanno caratterizzate.

Volta ad arginare il calo demografico -  quasi il 60% del territorio nazionale, oltre un quinto della popolazione del Paese - la Strategia nazionale per le aree interne, coordinata dall’Agenzia per la Coesione territoriale, ha il duplice obiettivo di adeguare la quantità e qualità dei servizi di istruzione, salute, mobilità e di promuovere progetti di sviluppo che valorizzino il patrimonio naturale e culturale di queste aree, puntando anche su filiere produttive locali.

Le aree progetto selezionate nell'ambito della Strategia sono 72 in tutto il Paese, per un totale di 1.077 Comuni e 2.072.718 abitanti (2017). La copertura finanziaria delle Strategie d'area ad oggi approvate è pari a 514,3 milioni di euro.

 “Il nostro paese ha bisogno di spendere - ha detto il Ministro Lezzi durante il suo intervento- gli investimenti creano sviluppo, lavoro e danno vita a un circolo virtuoso. La programmazione deve avvenire in armonia con i territori coinvolgendo tutti gli attori in campo. Occasioni come queste sono utili per raccogliere i vostri input - ha concluso il Ministro – e per migliorare la strategia.”

Nell’intervento conclusivo il Ministro per il Sud Barbara Lezzi ha invitato i sindaci a portare sul tavolo dell’Anci i progetti che incontrano difficoltà di finanziamento, affinché attraverso il tramite dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani possano arrivare al Governo e rientrare nella manovra finanziaria.

Barbara Lezzi , Ministro per il Sud
Torna all'inizio del contenuto