Sud e sostegno ai giovani, il 27 convegno a Napoli

25 novembre 2017

De Vincenti: “L’Italia punta sul Sud protagonista”

Lunedì prossimo, 27 novembre, convegno a Napoli su due misure prese dal Governo a sostegno dei giovani meridionali, "Resto al Sud" e "Banca delle terre incolte", e sulla fase operativa che adesso si apre per far camminare speditamente questi provvedimenti. Saranno infatti esplicitate tempistica e procedura.

L'appuntamento, promosso dal Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, si svolgerà - tra le h. 10 e le h. 17 - a Castel dell'Ovo, "Sala Italia". “Il convegno – afferma l’esponente dell’Esecutivo – chiarisce con i fatti che il Governo punta concretamente sul protagonismo del Mezzogiorno”.

I lavori saranno aperti dai saluti del Sindaco Luigi de Magistris, del Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, da quelli del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e dello stesso De Vincenti. Seguiranno due tavole rotonde, dedicate alle due misure, che vedranno la partecipazione di esperti, economisti, esponenti del mondo dell'associazionismo e del terzo settore, sindaci e operatori economici.
A coordinare la giornata sarà Massimo Bordin, di “Radio Radicale”.
Al termine della prima sessione (relazione introduttiva dell’Ad di Invitalia Domenico Arcuri) ci sarà la firma del Protocollo ABI- Invitalia, propedeutica alla piena operatività di “Resto al Sud”. Questo provvedimento ha una dotazione finanziaria complessiva di 1 miliardo e 250 milioni di euro a valere sul Fondo Sviluppo e coesione (programmazione 2014- 2020) e prevede un contributo a fondo perduto (35% dell’investimento) e un finanziamento bancario a tasso zero (65% dell’investimento) . Destinatari di questo incentivo gli under 36 di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia
Ad introdurre la seconda sessione, quella sulla “Banca delle terre incolte”, sarà Gianluca Callipo, Sindaco di Pizzo e Presidente di ANCI Giovani. Obiettivo della nuova procedura sperimentale – rivolta a chi ha un’età compresa tra i 18 e i 40 anni - è di promuovere la valorizzazione dei beni non utilizzati nelle regioni del Mezzogiorno, sia pubblici che privati, puntando a realizzare nuove sinergie tra i titolari di tali beni inutilizzati e i potenziali nuovi imprenditori.
In chiusura, il Ministro De Vincenti tirerà le fila del confronto attraverso le domande del Direttore de "Il Mattino" Alessandro Barbano, del Direttore de "Il Corriere del Mezzogiorno" Enzo D'Errico e del Responsabile della redazione di Napoli de "la Repubblica" Ottavio Ragone.

Torna all'inizio del contenuto